Gal Science: come funziona lo smalto per unghie – The Toast

author
4 minutes, 44 seconds Read

1024px-Red_nail_polish_in_application

Mentre il Toast cerca il suo unico vero scienziato Gal, eseguiremo una tonnellata di meravigliosi pezzi unici di scienziate di tutte le forme e dimensioni, campi e livelli di istruzione, che siamo sicuri ti piaceranno. Vivranno qui, così potrai sempre trovarli.

Ho ottenuto il mio primo gel manicure la scorsa settimana ed è stato fantastico. Certo, sembra incredibile e non ha scheggiato tutta la settimana, ma è la chimica che mi ha davvero fatto impazzire.

Chimica ottiene un rap piuttosto male. A scuola è una classe per sopravvivere piuttosto che divertirsi. Nelle notizie qualsiasi menzione di sostanze chimiche è di solito un avvertimento di sicurezza, qualcosa da evitare piuttosto che festeggiare. Come lo smalto per unghie, la paura delle sostanze chimiche è anche aggressivamente commercializzata per le donne, in particolare attraverso pubblicità per cosmetici “naturali” o “privi di sostanze chimiche”. Questo fa preoccuparsi della sicurezza delle sostanze chimiche sembrare più femminile, forse un po ‘ irrazionale, e sicuramente non scientifico.

Alcuni scienziati amano fare battute intelligenti su quanto siano intelligenti per non cadere nel marketing “privo di sostanze chimiche”. Sì, “chemical free” è un po ‘ ridicolo e tecnicamente impossibile, ma capisco anche il sentimento di fondo di voler trovare prodotti realizzati con prodotti chimici migliori, più sostenibili o meno aggressivi. Come scienziato capisco anche solo voler saperne di più sugli ingredienti nei prodotti che uso. Cosa c’è di non scientifico nel voler sapere come funzionano le cose e come sono fatte?

Quindi iniziamo con la chimica dello smalto normale, perché è fatto di cose come cotone esplosivo e squame di pesce. L’ingrediente principale nella normale lacca per unghie è la nitrocellulosa, una miscela di una fibra vegetale indigeribile e la roba che fa esplodere la nitroglicerina o il TNT. Mentre è stato originariamente utilizzato per cose come la polvere da sparo e l’estrazione di esplosioni nel 19 ° secolo, oggi lo usiamo anche in ogni sorta di altre cose come le palline da ping pong e la roba appiccicosa che tiene insieme file di graffette. Quando è asciugato sulle dita, non rappresenta molto più di una minaccia per la tua sicurezza delle tue unghie, che non dovresti comunque accendere.

Screen Shot 2014-09-30 alle ore 11.33.55

Nella bottiglia, la nitrocellulosa viene disciolta in un solvente chimico chiamato acetato di etile. Questo solvente è ciò che conferisce allo smalto il suo odore “chimico”, perché evapora molto rapidamente e raggiunge prima il naso. Una volta dipinto sull’unghia, il solvente evapora gradualmente completamente e la nitrocellulosa viene lasciata indietro, asciugandosi in un film solido sull’unghia. La stessa molecola di solvente viene utilizzata per rendere non acetone nail polish remover, che semplicemente ri-dissolve la nitrocellulosa di nuovo in un liquido in modo che possa essere cancellato.

Insieme con la nitrocellulosa, il solvente, alcuni pigmenti e plastificanti, smalto potrebbe anche includere “essenza perla” per dare un bel aspetto lucido. Essenza perla brilla come la bella iridescenza argentea di squame di pesce perché è fatto di terra su belle squame di pesce iridescenti. Ora che abbiamo decimato molte popolazioni ittiche con la pesca eccessiva, le alternative minerali più economiche sono più comunemente utilizzate.

Gel nail polish funziona in un modo completamente diverso. A differenza dello smalto alla nitrocellulosa, che si asciugherà gradualmente man mano che il solvente evapora, lo smalto gel non si asciugherà mai a meno che non venga attivato dalla luce ultravioletta. Come un supereroe che guadagna super forza dopo una dose di radiazioni, una molecola di “foto-iniziatore” mescolata allo smalto può assorbire l’energia UV, rompersi a metà e creare due molecole super-cariche. Queste molecole cariche sono chiamate radicali liberi — un tipo di sostanza chimica che ottiene un rap particolarmente cattivo, perché quell’energia extra può essere usata per rompere tutti i tipi di legami chimici dove non dovrebbe. Nello smalto, il salto di energia extra-avvia una reazione a catena che trasforma lo smalto liquido in uno strato duro di plastica in pochi secondi.

 Screen Shot 2014-09-30 a 11.35.03 AM

Nella maggior parte dei gel lucidi, il photoinitiator è perossido di benzoile, che è anche un ingrediente comune di oltre il contatore acne creme dove il suo compito è quello di sbucciare lo strato superiore della pelle dal viso. In smalto è mescolato con la forma liquida di una plastica chiamata metacrilato. Il radicale libero del perossido di benzoile spinge gli elettroni nei monomeri di metacrilato liquido (“mono” = singolo,” mer ” = parte) in modo da formare legami tra loro e creare un polimero solido (“poly” = molti). Il metacrilato nelle sue diverse forme viene utilizzato in tutti i tipi di altre applicazioni in cui sono necessarie plastiche resistenti e flessibili, come per il fissaggio di parabrezza rotti o come CEMENTO OSSEO in chirurgia ortopedica.

Screen Shot 2014-09-30 alle 11.35.51 AM

La chimica coinvolta nel bilanciamento della quantità di monomeri di metacrilato e perossido di benzoile può essere difficile. Il sito web di Nail Systems International descrive il processo con un’analogia che noi donne-da-olden-times possiamo capire: “pensa a quanto sarebbe diversa una ricetta se modificassi il numero di uova o tazze di farina.”Troppo poco photoinitiator e la plastica ci vorrà così tanto tempo per indurire si potrebbe ottenere una scottatura dai raggi UV. Troppo e la reazione accadrà così rapidamente e generare così tanto calore che potrebbe bruciare le dita. Proprio come la cottura.

Condiscendente explainer siti web non sono naturalmente l’unico aspetto di genere di chimica smalto. Al di là di chemofobia e cosmetici, smalto è spesso visto come decorativo e frivolo, superficiale “roba ragazza.”Ma quando guardiamo da vicino le molecole nella lista degli ingredienti, troviamo che lo smalto è anche totalmente nucleo duro.

Quindi la prossima volta che sei al salone e cerchi di decidere che tipo di smalto vuoi, pensa: polvere da sparo o cemento osseo? squame di pesce o superpotenza radioattiva?

Christina Agapakis è una biologa e scrittrice con sede a Los Angeles. Lei blog per Scientific American, e una volta fatto il formaggio di lacrime maschili.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.