Perché Nissan ha citato in giudizio il proprietario di una piccola azienda di computer?

author
3 minutes, 9 seconds Read

Nel 1990, un uomo di nome Uzi Nissan ha iniziato una piccola attività di vendita al dettaglio di computer di nome Nissan Computer. Il negozio prende il nome dal suo nome di famiglia, che è lo stesso di una delle più grandi case automobilistiche del mondo. Nel 1994, Uzi ha deciso di dare alla sua nuova attività una presenza online registrandosi www.nissan.com. Nel 1999, Nissan ha citato in giudizio Uzi per $10.000.000. Secondo l’intervista di Uzi con Jalopnik, la guerra legale si è protratta per otto anni e gli è costata oltre million 3 milioni e un pedaggio emotivo inimmaginabile.

Tutto è iniziato con una telefonata in 1999

Più di quattro anni dopo che Uzi aveva acquistato il dominio per la sua piccola attività di vendita al dettaglio, ha ricevuto una chiamata da Nissan, la casa automobilistica. Secondo Jalopnik, Merrill Davis era il responsabile aziendale della strategia eBusiness di Nissan North America all’epoca. Come dice Uzi, ha incontrato Davis nell’ottobre del 1990 per discutere della volontà di Uzi di vendere il suo dominio. I negoziati non andarono da nessuna parte molto rapidamente, e i due si incontrarono di nuovo nel dicembre dello stesso anno.

Uzi ha detto a Jalopnik che non c’è mai stata un’offerta ufficiale sul tavolo perché non voleva vendere il suo dominio. Secondo Uzi, mentre i negoziati si interruppero, ricevette la causa iniziale tramite il suo fax. La causa originale ha visto la casa automobilistica alla ricerca di damages 10.000.000 di danni.

Prima di Nissan, c’era Datsun

 Un'immagine ravvicinata del logo Datsun.
Datsun Logo / SAJJAD HUSSAIN / AFP via Getty Images

CORRELATI: I proprietari di Jeep stanno presentando una class-Action per un problema costoso

Il sito Web di Uzi descrive l’intera cronologia della sua lotta contro il gigante dell’auto. Come afferma, ha iniziato la sua prima attività, “Nissan Foreign Car”, nel 1980, dove ha servito auto straniere. A quel tempo, il marchio che ora conosciamo come Nissan si chiamava Datsun. Uzi afferma che questa distinzione significava che non avrebbe potuto scegliere il suo cognome in base alla casa automobilistica. Quando Nissan era formalmente conosciuta come una casa automobilistica, Uzi aveva già avuto varie attività sotto il suo nome.

Ciò che seguì fu una battaglia legale durata oltre otto anni. Il primo incontro si è verificato nel 2002, dove limature iniziali accusato il signor Nissan di “cybersquatting” un termine formalmente definito da Oxford come “La pratica di registrare i nomi, in particolare ben noti nomi di società o marchi, come domini internet, nella speranza di rivenderli a un profitto.”

Un'immagine dell'interno di un'aula di tribunale.
Court Room | Samuel Boivin/NurPhoto via Getty Images

Secondo Jalopnik, mentre la corte ha stabilito in Mr. Il favore di Nissan in tale accusa, la stessa corte ha stabilito una sentenza per violazione del marchio a favore della casa automobilistica. Il risultato è stato che il signor Nissan ha dovuto rimuovere tutta la pubblicità relativa al settore automobilistico dal suo sito Web, ma ha potuto mantenere il suo dominio.

Dopo anni di ricorsi, Jalopnik riferisce che Nissan ha deciso di abbandonare la richiesta di claim 10,000,000 e chiedere il dominio a titolo definitivo. Nel 2007, la corte ha stabilito che Uzi non ha violato il marchio Nissan e che la casa automobilistica non aveva alcun diritto al suo dominio. A questo punto, Uzi era emotivamente esausto e finanziariamente prosciugato. Uzi ha detto a Jalopnik che l’intero calvario gli è costato circa million 3 milioni.

Il sito web di Uzi si trova ancora

 Un'immagine ravvicinata del logo Nissan.
Nissan Logo | KAZUHIRO NOGI/AFP via Getty Images

Dopo anni di battaglia legale e milioni di dollari, il sito web di Uzi è ancora online. In realtà, è molto probabile che molti di voi hanno inciampato su di esso cercando di raggiungere Nissan USA. Uzi ha pubblicato un resoconto dettagliato di tutti i procedimenti giudiziari e dei rispettivi risultati insieme a una cronologia completa della battaglia di otto anni. Sfortunatamente, l’Unità ha riferito che Uzi è morto all’inizio di quest’anno dopo una battaglia con COVID-19.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.